Michael Ray "Sugar" Richardson

 

 

Condividi

HOME PAGE | HOME PAGE DEI PERSONAGGI


La vita e la carriera di Sugar non stata di certo tranquilla. Nasce a Lubbock in Texas l'11 aprile del 1955. Frequenta la Montan University.

Prima scelta, quarto in assoluto di New York nel 1978. Diventa "Sugar", fa impazzire il Madison Square Garden, poi viene scambiato con Golden State, quindi a New Jersey.

Cominciano i problemi con la droga. La Nba lo sospende nel 1984. Viene riabilitato, ricade e la Nba lo radia definitivamente nel 1986.

La squalifica a valore Fiba, ma Bob Hill, nuovo coach della Virtus Bologna, lo vuole a tutti i costi. Porrelli fa fuoco e fiamme con la Fiba per ottenere la riabilitazione e ci riesce. Gioca la sua prima stagione in Italia alle V nere nel 1988-89. Vince la Coppa Italia e diventa Mvp nell'All Star Game. La seconda stagione a Bologna la migliore in assoluto: vinca la Coppa Italia e la Coppa delle Coppe. Fa 50 punti e diventa record nell'All Star Game. La terza stagione invece piena di guai: salta 18 partite per infortuni e squalifiche (5 turni per la rissa di Varese). Ad Agosto del 1991 inizia la preparazione con le V nere ma viene tagliato perch viene trovato positivo di nuovo alla cocaina. "Sugar" dice che era anestetico. Si arriva ad una transizione che lo svincola.

Gioca a Spalato in Euroclub.

A luglio del 1992 Querci lo richiama in Italia, a Livorno, dopo 3 giornate rischia in taglio. Ritorna e trascina la Baker ai play-off. Nella seconda stagione labronica viene rimesso in discussione da Querci che lo taglia per sole 18 ore. Poi si rimette al servizio della squadra, ma non riesce a confermare quello di buono fatto nell'anno precedente. Lascia comunque un gran ricordo tra i tifosi livornesi che lo hanno apprezzato per il carisma e i suoi numeri di alta classe nonostante l'et non certo giovane. Scomparsa la Baker, "Sugar" ritorna a Livorno, ma da avversario, all'et di 41 anni, con la maglia di Antibes, affrontando in amichevole il Don Bosco.

Oggi, dopo anni carriera, ambasciatore nelle scuole degli Stati Uniti per la Nba ed anche allenatore delle leghe statunitensi minori. E' stato head coach degli Albany Patroons dal 2004 al 2007; dal 2007 al 2008 allenatore degli Oklahoma Cavalry; dal 2008 al 2011 allenatore degli Lawton Cavalry; dal 2011 allenatore degli London Lightning


 

LA CARRIERA DA GIOCATORE

1978-1982 NEW YORK KNICKS
1982-1983 GOLDEN STATE WARRIORS
1983-1986 NEW JERSEY NETS
1986-1987 LONG ISLAND KNIGHTS
1987-1988 ALBANY PATROONS
1988-1991 VIRTUS BOLOGNA
1991-1992 JUGOPLASTICA SPALATO
1992-1994 LIBERTAS PALLACANESTRO LIVORNO
1994-1997 OLYMPIQUE ANTIBES
1998-1999 LIBERTAS FORLI'
1999-2000 BASKET LIVORNO
2001 OLYMPIQUE ANTIBES
2002 AC GOLFE JUAN VALLAURIS

LA CARRIERA DA ALLENATORE

2004-2007 ALBANY PATROONS
2007-2008 OKLAHOMA CAVALRY
2008-2011 LAWTON CAVALRY
2011 LONDON LIGHTNING

I TITOLI VINTI IN ITALIA

1989 VINCITORE DELLA COPPA ITALIA CON LA VIRTUS BOLOGNA
1990 VINCITORE DELLA COPPA ITALIA CON LA VIRTUS BOLOGNA

I TITOLI INTERNAZIONALI E I TITOLI VINTI ALL'ESTERO

1989-1990 VINCITORE DELLA COPPA DELLE COPPE CON LA VIRTUS BOLOGNA
1992 VINCITORE DELLA COPPA DI CROZIA CON LA JUGOPLASTICA SPALATO
1995 CAMPIONE DI FRANCIA CON L'OLYMPIQUE ANTIBES
2008 CAMPIONE CBA (DA ALLENATORE)
2009 CAMPIONE CBA (DA ALLENATORE)
2010 CAMPIONE PBL (DA ALLENATORE)
2012-2013 CAMPIONE NBL DEL CANADA CON I LONDON LIGHTNING

TITOLI PERSONALI

1980 NBA ALL-DEFENSIVE FIRST TEAM
1980 MIGLIOR PASSATOE NBA
1980 MIGLIORE NELLE PALLE RECUPERATE NELLA NBA
1980 NBA ALL-STAR
1981 NBA ALL-DEFENSIVE FIRST TEAM
1981 NBA ALL-STAR
1982 NBA ALL-STAR
1983 MIGLIORE NELLE PALLE RECUPERATE NELLA NBA
1985 NBA ALL-STAR
1985 MIGLIORE NELLE PALLE RECUPERATE NELLA NBA
2010 ALLENATORE DELL'ANNO NELLA PBL

 

 




   

 

HOME PAGE | HOME PAGE DEI PERSONAGGI