Andrea Forti


Condividi

HOME PAGE | I PERSONAGGI

 

 

Andrea Forti nasca a Marghera (VE) il 14 maggio 1962. Inizia la sua carriera nel 1977 nella Kidal Mestre.

 

A Mestre gioca dalla stagione 1977/78 alla stagione 1980/81 con una promozione in serie A1 nel 1979 ed una retrocessione in serie A2 nel 1980.

 

L'ultimo campionato giocato a Mestre disputa la serie A2. Nella stagione 1982/83 passa alla Benetton Treviso. A quei tempi la formazione trevigiana disputava il campionato di serie A2.

 

Nell'estate del 1983 passa a Livorno, sponda Libertas. A Livorno gioca per 9 stagioni. Come tutti gli altri giocatori che sono arrivati a Livorno durante questo periodo (vedi Carera e Tonut), contribuisce a creare lo "zoccolo duro" che poi porterà la formazione livornese fino alla finale scudetto del 1989. Andrea Forti arriva a Livorno nella stagione 1983/84, insieme a Flavio Carera, nella Libertas sponsorizzata Analcolica Peroni. Appena arrivato conquista l'accesso alla Coppa Korac perché la Libertas si piazza al quinto posto nella classifica finale che vale l'accesso alla competizione europea. E' la prima qualificazione della società livornese. A guidare la Libertas c'è Ezio Cardaioli. L'anno successivo, stagione 1984/85, cambia sponsor (Birra Peroni), cambia allenatore (Giancarlo Primo) e, nonostante la stagione sia storica visto la prima partecipazione alla Coppa Korac, la Libertas retrocede. Nell'estate del 1985 arriva una piccola "rivoluzione": cambio di sponsor (da Birra Peroni a Cortan), cambio alla guida in panchina (da Giancarlo Primo ad Alberto Bucci) e Andrea Forti si convince, come altri giocatori, a rimanere, visto che i progetti della società sono seri. A fine stagione arriva la promozione e dopo un anno Andrea Forti ed il resto della squadra si ritrovano in serie A1. L'A1 porta un nuovo sponsor (Boston Enichem) ed il cambio dei colori sociali (da bianco-amaranto a giallo-blu). Le stagioni 1986/87 e 1987/88 sono stagioni di transizione. Ma è quella seguente e consacra Andrea Forti e il resto della squadra a livello nazionale. Andrea Forti contribuisce al raggiungimento della finale scudetto con la Libertas marchiata Enichem. E' suo il canestro che a fil di sirena fa sognare la metà gialloblu livornese per mezz'ora per poi arrivare all'annullamento, della coppia arbitrale, negli spogliatoi. Il secondo posto comunque vale la seconda qualificazione alla Coppa Korac (anche se era meglio partecipare alla Coppa dei Campioni). Nella stagione successiva (1989/90) avviene il cambio della guida tecnica con l'addio di Alberto Bucci e l'arrivo di un non amato Andy Russo. Andrea Forti rimane a Livorno fino alla stagione 1991/92 giocando anche il primo campionato nella formazione della fusione.

 

 Nell'estate del 1992 Andrea Forti lascia Livorno definitivamente per approdare a Pistoia nell'allora Kleenex. A Pistoia gioca per tre stagioni in serie A1 (1992/93, 1993/94, 1994/95).

 

Nella stagione 1995/96 approda in serie A2 nella Panapesca Montecatini. A Montecatini rimane solo un anno. Nell'estate del 1996 cambia di nuovo casacca e approda, sempre in serie A2, nelle Marche per giocare tre stagioni a Fabriano. Il 1998 è l'ultimo campionato professionistico per Andrea Forti.

 

Andrea Forti, attaccate le scarpe al chiodo, è rimasto ancora nell'ambiente come procuratore di giocatori. Andrea Forti si è ritirato nel 1999.


 

LA CARRIERA

1977-1982 BASKET MESTRE
1982-1983 PALLACANESTRO TREVISO
1983-1991 LIBERTAS LIVORNO
1991-1992 LIBERTAS PALLACANESTRO LIVORNO
1992-1995 OLIMPIA PISTOIA
1995-1996 MONTECATINI S.C.
1996-1999 FABRIANO BASKET

 

   

 

HOME PAGE | I PERSONAGGI