1996/97

 

 

Condividi

 

Serie A2

22 settembre 1996, una data da non dimenticare: bentornata Livorno nella pallacanestro che conta

 

DON BOSCO BASKET LIVORNO 

 

PRESIDENTE: ANTONIO D'ALESIO

ALLENATORE: GIANNI LAMBRUSCHI

 

BURINI ENRICO

CASCAVILLA SIMONE

CALABRIA DANTE

FANTOZZI ALESSANDRO

GALEOTTI PAOLO

GIGENA MARIO

GIGENA SILVIO

MARIANI ANDREA

MONZECCHI PAOLO

MORINI NICOLA

NEGRO ANDREA

PARENTE DANIELE

PODESTA' SAMUELE

SANTAROSSA WALTER

TURNER JOHN

VECCHIET DAVIDE


Andata  

Ritorno

 

BINI VIAGGI - BANCO SARDEGNA SASSARI

JUVE CASERTA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - FLOOR PADOVA

FABER FABRIANO - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - DINAMICA GORIZIA

BINI VIAGGI - SERAPIDE POZZUOLI

CFM REGGIO EMILIA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - CHC MONTECATINI

CASETTI IMOLA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - KONKRET RIMINI

JCOPLASTIC NAPOLI - BINI VIAGGI

91-72

77-73

80-61

85-86

75-89

82-77

81-73

78-76

101-87

74-70

73-69

BANCO SARDEGNA SASSARI - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - JUVE CASERTA

FLOOR PADOVA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - FABER FARBIANO

DINAMICA GORIZIA - BINI VIAGGI

SERAPIDE POZZUOLI - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - CFM REGGIO EMILIA

CHC MONTECATINI - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - CASETTI IMOLA

KONKRET RIMINI - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - JCOPLASTIC NAPOLI

89-83

82-70

86-100

92-98

78-76

83-85

81-92

82-78

97-78

100-91

99-91

 

Ammesse alla seconda fase : BINI VIAGGI LIVORNO, Serapide Pozzuoli, Dinamica Gorizia, Juve Caserta, Cfm Reggio Emilia, Chc Montecatini, Konkret Rimini, Jcoplastic Napoli, Faber Fabriano, Floor Padova e Casetti Imola

 

SECONDA FASE 

BINI VIAGGI - SERAPIDE POZZUOLI

DINAMICA GORIZIA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - JUVE CASERTA

CFM REGGIO EMILIA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - CHC MONTECATINI

KONKRET RIMINI - BINI VIAGGI

JCOPLASTIC NAPOLI - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - FABER FABRIANO

FLOOR PADOVA - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - CASETTI IMOLA

82-79

70-68

69-68

84-78

65-70

76-87

65-87

84-87

73-74

86-80

 

PLAY OFF PER LA PROMOZIONE IN SERIE A - SEMIFINALI

CHC MONTECATINI - BINI VIAGGI

BINI VIAGGI - CHC MONTECATINI

CHC MONTECATINI - BINI VIAGGI

82-78

70-83

72-68


29 SETTEMBRE 1996: LIVORNO DI NUOVO NELLA PALLACANESTRO DI VERTICE

 

A due anni di distanza dalla cancellazione di Livorno dalla palla a spicchi che conta, la nostra città torna ad assaporare la serie A grazie alla nuova società del Don Bosco. Il debutto avviene il 22 settembre 1996 di fronte a 3.500 spettatori ed è subito un  grande esordio con la sconfitta del Banco di Sardegna Sassari per 91 a 72.

 

BUONA LA PRIMA

 

La prima stagione del Don Bosco Basket è ricca di emozioni, non solo perché la squadra è una neo promossa ma anche perché riesce a raggiungere senza problemi i play-off per la promozione in serie A che sarebbe stata di sicuro un'impresa. La squadra rossoblu ha perso con i cugini termali della Chc Montecatini non facendo rispettare il fattore campo visto che la sconfitta in gara 2 è avvenuta di fronte ai propri tifosi.

 

SONO TURNER E CALABRIA I PRIMI STRANIERI

 

Sono John Turner, classe 1967, 2.05 cm di altezza, e Dante Calabria, classe 1973, 1.95 cm di altezza, appena uscito dall'Università di North Carolina, con ascendenti italiani e in un futuro più o meno vicino potrebbe essere tesserato come italiano, i primi due stranieri a vestire la maglia rossoblu della squadra che da poco tempo si è trasferita in via Pera.

 

IL DON BOSCO PUNTA SU I GIOVANI

 

La scelta dei due stranieri è stata fatta con lo scopo di non chiudere troppo lo spazio ai giovani su i quali la società sta puntando il suo avvenire. La squadra pertanto ha mantenuto l'originale formazione che ha vinto la serie B con Alessandro Fantozzi nel solito compito di regista nonché capitano.

 

CONFERMATO ANCHE GIANNI LAMBRUSCHI

 

Alla guida del Don Bosco è rimasto anche Gianni Lambruschi che ha dimostrato, negli ultimi due anni, di saper lavorare con profitto sui giovani. Anche per lui è l'esordio in serie A.  

 

CARMENATI E RAMAGLI SONO GLI ASSISTENTI

 

Dopo la decisione di Luca Banchi di dedicarsi solo alla formazione juniores, i vice allenatori di Gianni Lambruschi sono Alessandro Ramagli e Roberto Carmenati.

 

BUON AVVIO PER I ROSSOBLU

 

L'impatto con la serie A è stato superato positivamente. Il team rossoblu, ha sempre vinto le partite casalinghe ad eccezione di Gorizia. In compenso c'è stato il blitz di Fabriano.

 

SPAZIO ANCHE PER DARRYL WILSON

 

Dopo l'infortunio alla caviglia di Dante Calabria, la società è costretta a ricorrere ai ripari e immettersi sul mercato per far giungere un altro americano a gettone. E' giunto così Darryl Wilson, una guardi classe 1974, alto 1.85 cm, con molta dinamite sulle gambe. Dopo una prova ingiudicabile contro Reggio Emilia, si rende grande protagonista alla sua seconda uscita, in occasione del derby con Montecatini assicurando la vittoria proprio all'ultimo secondo.

 

LA PRIMA IN TV 

 

In occasione della partita con la capolista Rimini, il Don Bosco conosce la sua prima diretta sulla Rai. Il duo è formato da Franco Lauro e dall'ex allenatore di sponda Pielle Mario De Sisti. Fantozzi e soci si rendono belli e costringono i romagnoli alla resa sul 74 a 70.

 

RIECCO "SUGAR"

 

Durante una amichevole di precampionato il Don Bosco affronta l'Antibes nelle cui file gioca nientemeno che Michael Ray "Sugar" Richardson.

 

JUNIOR BASKET PUO' PUNTARE ALLA PROMOZIONE

In C1 lo Juonior Basket ha tutte le carte in regola per disputare un grosso campionato e puntare alla serie B.

 

LA PL VOLEVA RIPARTITE DA BONACCORSI

 

La Pallacanestro Livorno, che è partita dalla C2, è stata sul punto di ingaggiare Claudio Bonaccorsi, l'indimenticato play che aveva mosso i primi passi proprio sul parquet di via Cecconi. Quando sembrava che il matrimonio fosse possibile, Bonaccoris è stato chiamato all'ultimo momento dalla Scavolini Pesaro dopo il taglio del play titolare.

 

MA IL TIFO PL NON SI E' SPENTO

 

Nonostante le vicissitudini che hanno tolto la Pallacanestro Livorno dal basket che conta e costretta a ripartire praticamente da zero, il tifo e gli incoraggiamenti del nucleo storico dei Rebels non è mai venuto meno. Scritte su i muri della città invitano a non mollare e a credere ad un ritorno in serie B.

 

NEL FEMMINILE: BASE E CARING UISP DIFENDONO I COLORI IN SERIE B

 

Le ragazze del Base Acli Basket annunciano un torneo da protagoniste e non fanno misteri per tornare in A. Il Caring Uisp punta invece alla salvezza e a far acquistare esperienza alle sue numerose giovani.

 

pag. prec.« HOME PAGE DEI CAMPIONATI | HOME PAGE | PRIVACY »pag. succ.