1940/41

 

Serie A

Inizia l'avventura della pallacanestro livornese in Serie A, infatti il GUF Livorno partecipa per la prima volta al campionato di massima serie

GUF LIVORNO       

 

ANDREANI IVO

BEDINI VITTORIO                                                                                    

BELLINI ALDO                                                                                              

CHIMENTI GIORGIO

DAMIANI ALFREDO

FABIANI DINO                                                                                      

GALLINARI ANGIOLINO                                                                                

LO CONTE GILBERTO

MATTEUCCI GIORGIO

MATTEUCCI MANRICO

NERI PIERO                                                                                    

ORLANDINI IVO                                                                                            

ROSSINI CESARE

ROVETTO DOMENICO

RUSSO EGISTO "Bibì"

SUSSI GOFFREDO

TADDEI BRUNO                                                                                                  

VITTI RENATO

 

Allenatore: BRUNO MACCHIA    

I RISULTATI

Andata

GUF LIVORNO - GIORDANA  

PIRELLI - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - VIRTUS BOLOGNA

GUF LIVORNO - S.S. PARIOLI

GINN. TRIESTE - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - GUF PAVIA

BORLETTI - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - REYER

GUF NAPOLI - GUF LIVORNO

27-35

35-27

20-32

21-26

27-14

26-33

58-27

23-26

37-21

Ritorno

GIORDANA - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - PIRELLI

VIRTUS BOLOGNA - GUF LIVORNO

S.S.PARIOLI - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - GINN. TRIESTE

GUF PAVIA - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - BORLETTI 

REYER - GUF LIVORNO

GUF LIVORNO - GUF NAPOLI

9-5

23-46

39-28

61-29

24-46

37-25

11-16

60-17

26-39

CLASSIFICA

GINNASTICA TRIESTE

BORLETTI MILANO

S.S.PARIOLI ROMA

REYER VENEZIA

GUF PAVIA

VIRTUS BOLOGNA

GIORDANA GENOVA

PIRELLI MILANO

GUF NAPOLI

GUF LIVORNO

 

33

32

31

30   

27

26

25

24

24

18

 

Ginnastica Triestina campione d'Italia. Nessuna retrocessione per la riforma dei campionati. | N.B.: LA SCONFITTA VALE 1 PUNTO


 

ANNO PARTICOLARE PER LA GUERRA

 

Il 1940 fu un anno particolare perchè l'Italia entrò in guerra e le squadre vennero decimate dei giocatori, addirittura per la squadra di Livorno furono undici i componenti della squadra che vennero chiamati sotto le armi. Tra i giocatori due purtroppo non torneranno più, Orlandini e Fabiani, mentre altri due, Crovetti e Balestrieri annunciarono il ritiro al loro ritorno.

 

NASCE A LIVORNO IL PRIMO MUSEO DELLA PALLACANESTRO

 

Nasce a Livorno negli anni'40 il primo museo della pallacanestro italiana, grazie a Giorgio Chimenti. Il Museo poi viene trasferito ad Altopascio. Ad oggi conta circa 11.000 fotografie, regolamenti e libri. Al suo interno sono gelosamente custoditi i palloni delle Olimpiadi di Roma e di Tokio e degli incontri tra le nazionali dell'U.R.S.S. e degli U.S.A..

 

GLI AMERICANI CI COPIONO

 

Successivamente gli americani adotteranno l'idea di fare una "Hall of Fame", ovvero "L'Arca della Gloria" dove sono raccolti cimeli e testimonianze dello sviluppo della pallacanestro a stelle strisce e internazionale.

 

C'ERA ANCHE UN CERTO VITTORIO GASMANN!!!!

S.S. Parioli contro GUF Livorno 61-29. E' la quarta giornata. Tra i capitolini si distingue un signore destinato a diventare uno dei più grandi attori italiani di tutti i tempi: VITTORIO GASMANN  segna 14 punti contro la banda di capitan Vitti.

 

UN'ALTRA SQUADRA LIVORNESE E' CAMPIONE DELLA TOSCANA

 

La squadra della Vetreria Italiana di Livorno, guidata sia come allenatore che come giocatore da Giorgio Chimenti, domina il campionato di Prima Divisione Regionale.

 

IL GUF EREDITA L'ATTIVITA' FEMMINILE

 

La prof.ssa Maria Gavarri diventa la prima istruttrice di pallacanestro femminile della GUF. La neonata associazione annovera nei quadri tecnici la maggioranza delle ragazze iscritte nella passata stagione al C.F.Livorno.

 

pag. prec.« HOME PAGE DEI CAMPIONATI | HOME PAGE | PRIVACY »pag. succ.